Skip to main content

Come fare se non hai tempo per creare i tuoi contenuti

Come fare se non hai tempo per creare i tuoi contenuti

Anche se per molti psicologi è chiaro che mantenere una presenza online attiva è indispensabile, trovare il tempo per creare contenuti di qualità non è sempre facile.
La creazione di contenuti infatti richiede tempo, concentrazione, impegno e una pianificazione accurata … e come la mettiamo con il resto dell’agenda? Lo studio, i pazienti, le scadenze, e poi beh, la vita personale… troppe cose tutte insieme.
Ed è per questo che esistono strategie efficaci su come fare se non hai tempo per creare i tuoi contenuti.
Che sia un blog o un profilo sui social media puoi farlo anche tu senza sacrificare troppo tempo né la qualità dei contenuti.

Prima cosa: pianificare i contenuti con settimane o mesi di anticipo attraverso un piano e calendario editoriale. Questo ti dà una visione chiara delle attività e dei temi da trattare, evitando il panico dell’ultimo minuto e riuscendo così ad avere una presenza online coerente e equilibrata. Se vuoi sapere di più su come creare un piano editoriale, vai a questo articolo.

Gestione del tempo: cos’è e come funziona la tecnica del batching

Se non sai come gestire il tempo nella creazione dei tuoi contenuti ci vuole una strategia, fare ordine e riuscire a ritagliarsi del tempo per dedicarsi a quello che si vuole fare.

Una tecnica che può esserti utile è il batching, ovvero concentrare la creazione di contenuti in blocchi di tempo dedicati raggruppando attività simili in un’unica sessione.
Facciamo degli esempi: sulla base della tua agenda definisci un giorno e una fascia oraria in cui ti dedichi esclusivamente a preparare i tuoi post peri social, gli script per il tuo podcast o gli articoli.

Sembra una banalità, una cosa così ovvia che non ci pensiamo mai e lo diamo quasi per scontato, ma quante volte mentre facciamo qualcosa ci perdiamo e distraiamo?
La distrazione è nemica della qualità.

Quando riesci davvero a mettere in pratica questa semplice tecnica, vedrai molti risultati anche sul tuo timore di non riuscire a far tutto: il batching ti fa risparmiare un sacco di tempo ed energie; infatti, passare da un compito ad un altro, saltellare da una cosa all’altra, insomma il famoso multitasking, non fa altro che toglierti energie e concentrazione. E quindi ti fa solo perdere altro tempo e ti crea l’ansia da “oddio non ho tempo/non so cosa fare”.

Il batching è una strategia molto efficace per ottimizzare la creazione di contenuti… ma come funziona nel pratico?

Scegli sulla base delle tue specifiche esigenze un giorno e una fascia oraria (per dire, lunedì mattina) e dedicati solo a una cosa alla volta; quindi se stai scrivendo un articolo, fai solo quello e fallo step per step, separando poi la fase di prima stesura dalla e revisione. Stessa cosa per i social, prima l’ideazione, poi la creazione e poi il design grafico, infine la programmazione; per i video uguale, prima ti occupi dello script, poi registri  e successivamente fai l’editing del video.
Si chiama “costo del cambio di contesto” ed è il prezzo che paghi quando fai multitasking, ovvero soddisfi la tua ansia da cose da fare al prezzo della concentrazione e dunque del tempo e della qualità di ciò che fai. Procedere con ordine migliora la concentrazione e riduce lo stress.

Come risparmiare tempo con le automazioni

Oltre a quello che puoi fare tu per gestire in modo più funzionale il tempo, il digitale ti consente di fare qualcosa di molto, molto utile e comodo: automatizzare le attività di marketing.
Tutte le piattaforme digitali offrono diverse possibilità di automazione per pianificare in anticipo, addirittura di settimane o mesi, molte attività così da evitare di star lì ogni minuto a pubblicare.

Per esempio, il Facebook Business Manager consente nella sezione ‘contenuti’ di programmare giorno, mese, anno, orario di pubblicazione; stessa cosa su altri social come TikTok o su YouTube; le piattaforme come Mailchimp o Mailerlite permettono l’automazione delle email alla tua lista di contatti; WordPress e qualsiasi altro CSM (content management system, sistema di gestione contenuti) anche, stessa cosa: prepari il tuo articolo e imposti giorno e orario di pubblicazione che preferisci.

Ci sono anche soluzioni più avanzate come Hootsuite, Buffer o Sprout Social (che hanno anche però costi più importanti) con cui puoi programmare la pubblicazione automatica dei post sui  su più piattaforme (quindi da uno stesso strumento gestire contemporaneamente più social). Inoltre, strumenti come MeetEdgar permettono la ripubblicazione automatica dei post più popolari per mantenere un feed sempre aggiornato. Per fare un altro esempio ancora un pochino più avanzato, puoi implementare sul tuo sito un chatbot come quelli di Intercom o Drift che risponde automaticamente alle domande degli utenti e li guida nella navigazione o, sui social, che inviano messaggi automatici.

Perché usare le automazioni delle piattaforme digitali

La digital automation, l’automazione digitale, non solo ottimizza la gestione del tempo, ma garantisce anche una comunicazione coerente e di qualità.

Infatti, l’automazione del marketing ti aiuta a rendere la tua presenza online professionale e coerente. Implementando le strategie di automazione, è possibile concentrarsi di più su attività più strategiche e interessanti mantenendo comunque un alto livello di qualità dei contenuti e la presenza online costante.

La qualità dei contenuti vince sulla quantità.

Concentrarsi sulla creazione di contenuti di valore e utili è più efficace che puntare sulla frequenza di pubblicazione. Non è necessario pubblicare nuovi contenuti ogni giorno; l’importante è la coerenza, la qualità, la costanza, approfondire gli argomenti e fornire informazioni di valore è la strategia vincente.
La mancanza di tempo può essere un ostacolo ma con organizzazione e metodo si possono bilanciare tutte le cose da fare: esistono tante altre strategie (come quelle che trovi qui in questo articolo) per migliorare la gestione del tempo.
Oltre a questo però ricorda che c’è qualcosa che è ancora più importante: la tua passione e motivazione. Senza queste anche il piano editoriale migliore perde valore ed efficacia.

 

Clicca qui per scaricare la guida gratuita sui 6 passi fondamentali per raggiungere il tuo paziente ideale!

____

Puoi trovare anche altri contenuti nella mia rubrica di Psicologia Digitale su Stateofmind.it e su Agenda Digitale.
Se questo articolo ti è piaciuto fammi sapere che ne pensi lasciando un commento o condividilo cliccando qui a destra!

Leave a Reply