Skip to main content

Come crescere su Instagram: consigli pratici

Come crescere su Instagram consigli pratici

Pensi che essere presente su Instagram sia fondamentale oggi.
Non hai tutti i torti: secondo i dati che trovi qui a questo link, dati di Meta (l’azienda che possiede Facebook, Instagram, Whatsapp, Messenger, Threads e Gifhy, tra le altre cose) nel 2023 su Instagram in Italia ci sono stati più di 26 milioni di utenti attivi; è un numero veramente importante se consideri che questo numero rappresenta il 44,4% della popolazione totale e il 49,6% della popolazione “eleggibile” (ovvero persone di età superiore ai 13 anni). Considera poi che la maggior parte ricade nella fascia d’età 25-34 anni, quindi quella dei giovani adulti in cui rientra una gran parte del potenziale target di pubblico di interesse.

Non ritengo che tutti debbano per forza essere su Instagram per avere una buona presenza online e, per quanto mi riguarda, preferisco un utilizzo più ‘personale’ e alternativo rispetto alle solite linee guida che avrai già letto mille volte e che sicuramente ti proporranno i vari guru e consulenti del caso.
Trovo più affine al mio stile la newsletter con la quale posso dare contenuti di valore a chi ne è veramente interessato, posso avere un dialogo con chi mi risponde e, a proposito, puoi iscriverti qui (con un piccolo omaggio annesso 😊 ).
Ma questo perché a me non interessa avere follower, non è nei miei obiettivi. A me interessa creare una community e un dialogo attivo su psicologia digitale e marketing per psicologi.

Comunque non dico che delle linee guida generali non abbiano senso, anzi. Te le riporto qui di seguito.

Ti dico però di ricordarti che i profili che ottengono più successo sono quelli che spiccano tra la massa; non quelli che seguono le regole che seguono tutti.

E’ anche vero che da qualche parte bisognerà pure cominciare e sicuramente conviene cominciare dalle cose che sappiamo già che funzionano.

Di nuovo, occhio: le cose che funzionano oggi potrebbero non funzionare domani. Come cambiano gli algoritmi così cambiano i trend e l’ecosistema digitale per cui tieniti sempre aggiornato e flessibile.

Ma veniamo a noi e a qualche consiglio pratico su come crescere su Instagram.

Gli elementi chiave del successo su Instagram

Quali sono i capisaldi della presenza su Instagram? Coerenza, autenticità, flessibilità e interazione con il pubblico.

Basta poco, che ce vo’, diceva una pubblicità italiana molto vecchia.

In effetti non ci vuole molto, ma vale comunque tantissimo. E per farlo segui questi step:

  1. Definisci chiaramente il tuo obiettivo
    La parola chiave è “chiaramente”. Dicevo sopra che non è necessario essere su Instagram per forza, perché tutti sono lì e devi esserci anche tu. Chiarisci a te stesso in primis perché desideri essere presente su Instagram… Vuoi condividere informazioni educative, ispirare, offrire supporto emotivo o promuovere i tuoi servizi?
  2. Crea un profilo che ti rappresenta
    Immagine profilo, bio, hai degli elementi che ti aiutano a descrivere chi sei e cosa offri. Mi raccomando: le informazioni di contatto e un link al tuo sito web, se ce l’hai; in ogni caso che sia chiaro e facile capire come trovarti
  3. Contenuti di valore
    La tipologia di contenuto dipende da di cosa ti occupi e quali sono i tuoi obiettivi, comunque il succo è che diano qualcosa a chi ti segue, come consigli, idee, informazioni ma anche punti di vista diversi sulle tematiche di cui ti occupi e che intessano il tuo pubblico
  4. Costanza
    Meglio 3 contenuti per 6 mesi che 5 contenuti per una settimana e poi silenzio per 2 mesi. Trova il tuo equilibrio anche in base al tempo che hai e non sacrificare la qualità per la quantità; alla lunga paga
  5. Coerenza
    Nel tuo stile visivo e di contenuti: usa colori, font, grafiche che rispecchino la tua personalità e creino un’estetica riconoscibile… riconoscibile: non sempre tutti uguali!
  6. Comprendi il tuo pubblico
    Identifica chi sono i tuoi follower ideali e adatta i tuoi contenuti alle loro esigenze e interessi. A chi vuoi parlare? Cosa gli vuoi trasmettere? Pensa a loro, a chi sono o vorresti che fossero. Comprendi chi è il tuo pubblico ideale. Conoscendo le loro esigenze e interessi, sarai in grado di creare contenuti più mirati.
  7. Coinvolgi il pubblico
    Anche se all’inizio ti suonerà strano perché “il tuo pubblico” saranno presumibilmente solo i tuoi amici e contatti più stretti, sappi che nel tempo questa strategia ti aiuta tantissimo: sollecitare l’interazione con i tuoi follower, rispondere ai commenti, fare domande e sondaggi nelle storie
  8. Hashtag
    Vige la regola del buon senso: hashtag pertinenti al tuo settore e ai tuoi contenuti. Quanti? Il numero massimo di hashtag che la piattaforma ti consente di inserire è 30; di solito si consiglia di variare tra quelli più ampi (“psicologia”) e quelli più verticali (“marketingperpsicologi”). Diciamo un giusto bilanciamento tra gli hashtag più popolari e quelli più rilevanti per il tuo pubblico specifico; evita di sovraccaricare le tue pubblicazioni con troppi hashtag, ottieni l’effetto contrario

Come fare a essere efficaci su Instagram?

Per massimizzare l’efficacia su Instagram, è fondamentale adottare una strategia equilibrata.
Ecco alcuni consigli pratici: collabora con altri profili per espandere la tua rete, le collaborazioni servono anche per connettersi ad altri professionisti e a dare un’idea di te ancora più qualificato ed esperto. Per esempio attraverso:

Collaborazioni e shoutout
Collabora con altri utenti di Instagram per esempio attraverso gli shoutout (le menzioni) oppure con le “promozioni incrociate” cioè promuovendo il tuo account su altre piattaforme social o sul tuo sito web, incoraggiando i tuoi follower in altri luoghi a seguirti su Instagram; partecipa a eventi e interagisci con colleghi nel tuo settore per creare opportunità di crescita attraverso il networking

Diversifica i formati che utilizzi, soprattutyo Stories e Reels per diversificare quindi anche nei contenuti, e riguardo a questi ultimi sta a te capire quanto te la senti di svelare di te stesso: non c’è una regola (a parte il famoso buon senso, ma siamo tra colleghi e lo diamo per scontato). C’è chi condivide anche aspetti personali della propria vita, chi mette dei paletti rigidi e separa nettamente le due cose (vita personale/vita professionale), ma quale che sia la tua scelta rimani te stesso, autentico e genuino. Queste due cose ti aiuteranno a creare un legame legame più forte con il tuo pubblico. Utilizzo delle storie e dei Reels: Sfrutta le storie e i Reels per diversificare i tuoi contenuti. In particolare per coinvolgere il tuo pubblico.

Pianificazione regolare dei contenuti
Mantieni una programmazione costante per le pubblicazioni; la coerenza è cruciale per mantenere il tuo account rilevante agli occhi dell’algoritmo di Instagram

Concorsi e giveaway
Concorsi o giveaway (cioè organizzare un’attività in cui chi partecipa può vincere qualcosa in cambio di un’azione, come per esempio rispondere a domande, condividere contenuti ecc.) stimolano i follower alla partecipazione e condivisione del tuo profilo; sii però sempre molto chiaro sulle modalità e lo svolgimento.

Il successo su Instagram richiede tempo, impegno costante e pazienza.
Esplora continuamente nuovi modi per connetterti con il tuo pubblico e adatta la tua strategia in base ai risultati ottenuti. Monitora gli Insights che Instagram per capire quali contenuti funzionano meglio e quando è il momento giusto per pubblicare. L’adattamento costante della strategia in risposta ai dati è fondamentale per una crescita efficace su Instagram.
Perché per esempio, se non sai quando è meglio pubblicare un contenuto su Instagram non lo puoi sapere in anticipo; fai qualche test e vedi quali sono effettivamente le fasce orarie in cui la tua audience è più ricettiva.

Quanto tempo ci vuole in media per crescere su Instagram?

Il tempo necessario per crescere su Instagram può variare notevolmente in base a diversi fattori, tra cui la nicchia di mercato, la qualità del contenuto, la coerenza nelle pubblicazioni, l’interazione con il pubblico e la strategia di crescita adottata. Alcuni account possono ottenere una crescita rapida, mentre altri richiedono più tempo per consolidarsi. Alcuni raggiungono la visibilità desiderata in pochi mesi, mentre altri impiegano più tempo.
Non esiste un periodo fisso per affermarsi su Instagram, e i risultati possono variare.

C’è poi l’opzione di fare delle sponsorizzate che ti permettono di targettizzare specificamente il tuo pubblico di riferimento, per esempio andare a proporre le tue inserzioni a persone che hanno interessi specifici o che svolgono una specifica professione. Non tutte le opzioni sono disponibili se non hai anche una pagina Facebook collegata al tuo profilo Instagram. Se hai solo Instagram puoi certamente fare delle sponsorizzate ma ‘sparano un po’ nel mucchio’, nel senso che non hai la possibilità di profilare così accuratamente la tua audience.

Ok e detto che non c’è una regola fissa, abbiamo però dei trend generali che ti chiedo di leggere con attenzione… sono appunto tendenze che sono influenzate da tutte le cose che abbiamo detto sopra (costanza, qualità dei contenuti, ecc.).

Da 0 a 1.000 follower
Quando inizi tanta, tanta pazienza e fiducia in te stesso… questa fase potrebbe richiedere diversi mesi, a seconda della tua nicchia specifica, della tipologia di contenuti che pubblichi ecc.

Da 1.000 a 5.000 follower
Ed è qui che di solito si inceppa il sistema… quanti profili hai visto che sono fermi a 1.500/2.000 follower e niente, rimangono lì? Perché? Per molti motivi. Può essere siano professionisti che non lavorano “grazie” a Instagram ma lo presidiano e basta perché fa parte della loro strategia di presenza online ma non è il canale su cui puntano (magari sono forti col blog); perché siamo in un ambito di interesse molto, molto specifico, in cui si fa molta fatica a solleticare l’interesse degli utenti (ricordiamo che Instagram è un social e che dunque è principalmente usato per l’intrattenimento, non per trovare informazioni didascaliche del tipo “come si fa questo o quello”); perché i contenuti non sono poi così efficaci.
Se ti capita dai un occhio a profili del genere, vedrai che ricadono in queste casistiche.

Inoltre, quando sei all’inizio è difficile anche perché l’algoritmo di Instagram tende a premiare i profili che sono già attivi da un po’ e che hanno già un buon numero di follower.
Per questo torno alla costanza: pubblicare con regolarità “dimostra all’algoritmo” che il tuo profilo è attivo. La pazienza è fondamentale, dato che la crescita su Instagram richiede tempo e impegno costante; oltre a tenere ben chiare in mente le cose dette sopra.

> 5.000
È qui che si fa il salto: quando sfondi la soglia dei 5.000 follower sei sulla buona strada. Ed è qui che si vede ancora più chiaramente a che gioco stai giocando: se hai davvero una strategia, quella ti porterà ancora più su e con costanza e impegno si arriva anche a grandi numeri

Ricorda che queste sono solo stime generali.
La chiave è rimanere costanti, osservare le analisi per comprendere cosa funziona meglio e adattare la tua strategia in base alle esigenze del tuo pubblico.

Nota a margine:
Volendo, i follower te li puoi anche comprare. Sì, letteralmente: esistono dei servizi che “vendono” follower che però sono bot, sono fasulli. Questa cosa nasce dal fatto che per gli influencer il numero di follower è una “merce di scambio”: più ne hanno, più soldi possono chiedere per un contenuto in cui pubblicizzano un tale prodotto.
Inutile dirti che è una pratica scorretta e del tutto inutile: non sono persone, non saranno tuoi pazienti o qualcuno che vuole un tuo servizio.

Come evitare di scoraggiarsi nei primi mesi quando vuoi crescere su Instagram

Il percorso di crescita su Instagram richiede tempo e pazienza; facile sentirsi scoraggiati e abbattersi.
Come mantenere la motivazione e non scoraggiarsi nei primi mesi di attività su Instagram?

Fissa obiettivi realistici
Lascia perdere il numero di follower. Pensa piuttosto ad approfittare del primo periodo un po’ in sordina per sperimentare i diversi formati, quello che ti viene peggio, quello che ti viene meglio, fare delle prove: per esempio, ti piace davvero fare video? Hai provato luci, strumentazioni, sfondi diversi?

Crea una routine di lavoro sana
Stabilisci una routine di lavoro che sia gestibile e sostenibile nel tempo, che sia adatta a te e alle tue esigenze; inutile spingere più del necessario, ti porta solo a mollare perché finisce che non ci stai più dietro

Coltiva la passione
Quello che vuoi condividere deve appassionarti, interessarti, entusiasmarti. Se decidi di parlare di certi argomenti solo perché ti sembra che “ne parlano tutti” o che sia una scorciatoia per raggiungere più follower più velocemente… beh, non funziona

Qualità, non quantità
Focus sulla qualità di quello che fai e che condividi, sul valore che puoi dare a chi ti segue, non sul numero di follower

Apprezza ogni passo
Ricordati da dove sei partito! E’ importante che tu sia il primo a riconoscere e apprezzare l’impegno che ci stai mettendo. Hai appena cominciato: passi più grandi arriveranno

Ricorda che è un processo graduale
La crescita su Instagram va per gradi, molti profili popolari hanno attraversato periodi di crescita lenta prima di ottenere visibilità significativa

Fai una pausa se necessario
Se senti che la pressione di crescere è troppa, concediti una pausa; la qualità del tuo lavoro migliora quando ti prendi del tempo per ricaricare le energie

Ricorda che la crescita su Instagram richiede tempo, ma la perseveranza e la coerenza nel fornire contenuti di valore possono portare a risultati gratificanti nel lungo termine.

Clicca qui per scaricare la guida gratuita su come promuoverti online in modo efficace e professionale!

____

Puoi trovare anche altri contenuti nella mia rubrica di Psicologia Digitale su Stateofmind.it e su Agenda Digitale.
Se questo articolo ti è piaciuto fammi sapere che ne pensi lasciando un commento o condividilo cliccando qui a destra!

Image credits Freepik.

Leave a Reply