Skip to main content

Come costruire la tua presenza online

By 26 Gennaio 2024Gennaio 28th, 2024Marketing per psicologi
Come costruire la tua presenza online

Per essere online in maniera efficace è fondamentale avere una strategia.

Cos’è una strategia? Cos’è una strategia di posizionamento online?
Come puoi costruire la tua presenza online in modo efficace?

Una strategia per la tua presenza online ti consente di avere una visione chiara dei tuoi obiettivi, dei risultati che vuoi ottenere e di come puoi farlo.
Come ti posizioni online significa creare un’immagine di te coerente e costante nel tempo e sulle diverse piattaforme su cui deciderai di essere; la strategia si riferisce al processo di gestione e definizione di come vuoi essere percepito dagli utenti online. Questo concetto è strettamente legato al digital personal branding, alla tua posizione distintiva e riconoscibile nella mente degli utenti.

Il tuo nome viene automaticamente associato a: aree di competenza, stile, valori, identità unica; è questo un brand; ed è questo un digital personal brand.

Il tuo digital personal brand sei tu.

Perché è importante costruire la tua presenza online?

Avere una strategia per il proprio digital personal branding è essenziale per diversi motivi.
Una presenza online forte e professionale è la prima impressione che le persone hanno di te.

Con una strategia di personal branding, puoi distinguerti e avere visibilità. Comunicare chi sei, quali sono le tue competenze e i tuoi valori può farti emergere in un mercato sempre più competitivo.

Soprattutto online, dove molte persone cercano informazioni prima di prendere decisioni: pazienti e clienti cercano online il professionista cui rivolgersi. Senza contare che se definisci e trasmetti bene chi sei, attrai persone con interessi e attitudine simili, aprendo la strada a opportunità di collaborazione e, perché no, a nuove conoscenze interessanti.

Una strategia di personal branding ti aiuta a definire la tua identità professionale in modo armonico e coerente. Questo include la tua immagine, i tuoi valori, il tuo perché e la tua storia.
Un’identità ben definita rende più facile per gli altri capire chi sei e cosa offri. Comunicare chi sei realmente aiuta a costruire relazioni più autentiche e significative con il pubblico a cui ti rivolgi.

Una strategia di digital personal branding ben curata modella la tua reputazione e immagine online.

Come creare una strategia efficace per essere online

Una strategia richiede pianificazione, devi aver chiarezza nella tua testa per poter partire e mettere in piedi un progetto.
Senza una strategia rischi di perdere tempo, consumare energia, scoraggiarti e logorare il tuo entusiasmo.

Comincia col definire i tuoi obiettivi: cosa vuoi ottenere online? Vuoi avere più visibilità? Oppure aumentare il numero dei tuoi clienti?
Sii onesto con te stesso: questa cosa riguarda te e te soltanto. E non c’è obiettivo migliore di un altro, qualcosa che si può fare o altro che non si può fare; devi decidere quello che è meglio per te in maniera il più sincera possibile con te stesso. Si tratta di te.

Devi partire da te perché quello che fai deve rispecchiare la tua identità ed i tuoi valori.
Perché lo fai? Cosa ti guida? Cosa ti motiva? Cosa ti entusiasma, cosa ti piace, cosa ti spinge?

Prenditi il tuo tempo per ascoltarti, per fare una profonda riflessione su quello che realmente è la tua bussola – e non quello che ti dicono gli altri, quello che vedi sui social, quello che ci si aspetterebbe da te.

Questo passaggio, almeno per mia esperienza, è quello più difficile.

Siamo da sempre immersi in una società che ci indica, in maniera esplicita o meno, cosa dovremmo fare, come dovremmo essere.
Beh, non è così, puoi essere spontaneo e autonomo, almeno con te stesso.

Poi pensaci: cosa hai di unico da offrire alle persone a cui ti rivolgi? Perché le persone dovrebbero scegliere te?

Parti da qui e poi espandi il tuo raggio d’azione e rifletti su chi vuoi davvero raggiungere.
Magari fai un ragionamento in base alle tue specializzazioni oppure al tipo di persona che senti potrebbe lavorare meglio con te.
Fallo anche con sguardo analitico, non solo sulla base delle tue preferenze a pelle: sarà poi il tuo pubblico di riferimento, quello a cui sarà destinata la tua comunicazione online; identifica i loro bisogni, preferenze e comportamenti online. Conoscere le loro esigenze, preferenze e comportamenti è fondamentale per creare un posizionamento mirato.

Se hai ben chiaro in mente chi sei, perché lo fai, cosa vuoi fare, sarà molto più facile creare la tua presenza online.

E qui devi decidere. Non è necessario essere ovunque, scegli i luoghi che sono più affini a come preferisci comunicare e a chi.
Anche se ci sono dei pilastri della presenza online, tra cui il tuo sito.

E per un motivo semplice: tutto il resto, come i social network, sono governati da logiche che non puoi controllare. Oggi Instagram predilige i video; domani chissà. Oggi c’è TikTok, magari tra un po’ non ci sarà più. Non lo decidi tu.
Il sito invece è tutto nelle tue mani. E poi un sito ben progettato, mobile-friendly, facile da navigare, ottimizzato in chiave SEO per i motori di ricerca (SEO) ti assicura una visibilità costante nel tempo.

Tenersi aggiornati sulle ultime tendenze online è una cosa che va fatta; non ci si può arroccare sullo status quo e pretendere di ottenere gli stessi risultati senza essere flessibili.
L’ecosistema digitale cambia rapidamente, quindi è importante mantenere la tua strategia di posizionamento online flessibile.

Ovviamente non dico di non presidiare almeno un social network; dico solo che – e te ne sarai accorto – le logiche cambiano e noi ne veniamo a conoscenza solo a cambiamento avvenuto. Questo è penalizzante e onestamente frustrante e snervante, lo capisco.

Vale per il sito quanto per i social media: la pianificazione dei contenuti.  Crea un piano editoriale che tenga conto, di nuovo, dei punti sopra: chi sei? Chi vuoi raggiungere? Cosa è sostenibile per te nel lungo termine?
Inutile pianificare un contenuto al giorno se non hai tempo. Finisci per mollare tutto.

 

Quali sono le principali difficoltà nel creare una strategia efficace per essere online?

Puoi trovarti ad avere delle difficoltà: creare una strategia efficace è sfidante e non è facile per niente.
Ci vuole organizzazione, pianificazione, flessibilità, curiosità.

Organizzazione e pianificazione ti servono perché tempo e risorse non sono infinite.

Flessibilità e curiosità ti servono perché le tecnologie digitali sono in rapida evoluzione e stare al passo richiede di adattarsi alle nuove tendenze, ai cambiamenti nel comportamento degli utenti e alle diverse piattaforme.

Ci sono diversi strumenti che ti aiutano a organizzarti.
Piano e calendario editoriale sono fra questi. Documenti semplici e chiari che ti danno una visione immediata di quello che hai in programma.
Servono anche a ridurre l’ansia del “oddio cosa devo pubblicare e dove”, perché li pianifichi tu in anticipo.

Soprattutto quando sei è agli inizi nel costruire la tua presenza online, ti potresti sentire scoraggiato… gli altri sembrano essere più bravi. Cosa puoi fare?

Capita di sentirsi scoraggiati quando si è agli inizi, succede a tutti.
Sembra sempre che gli altri siano più capaci, che non facciano fatica e gli venga tutto naturale.
Beh, non è così, questo è quello che si vede da fuori.

Prova a cambiare prospettiva: invece che guardare gli altri, perché non ti ricordi da dove sei partito e non noti i progressi che hai fatto? E’ una sfida e tu l’hai accettata. Hai deciso che volevi provarci e che ne valeva la pena. E ora ci sei, lo stai facendo, ed è del tutto naturale avere delle difficoltà, che ci siano delle battute d’arresto. Avere paura. Però…

Ogni esperto era una volta un principiante.

Quando hai iniziato l’università quanto ne sapevi? E ora? Il primo anno della scuola di specializzazione? E il quarto?
Ecco, uguale. Procedi e basta; l’esperienza farà il resto.

E nel frattempo, concentrati su te stesso: confrontarsi troppo con gli altri può essere demoralizzante..

Focalizzati sui tuoi obiettivi a breve, medio, lungo termine. E che siano realistici e raggiungibili per mantenere viva la motivazione.

Ci si laura in quanto, cinque anni? E non ci sono dei piccoli passi? Gli esami ma prima ancora le lezioni e prima ancora lo studio. Ogni piccolo tassello, unito agli altri, ti ha portato dove sei.

Si cresce un passo alla volta.
Concentrati sui passi. Dove eri quando hai cominciato? E dove sei ora? Ecco, di passi ne hai già fatti.

Se pensi possa essere utile, chiedi feedback; le critiche costruttive possono aiutarti a migliorare e a vedere le tue debolezze come opportunità di crescita.
I fallimenti fanno parte di ogni percorso, sono parte del processo; analizza ciò che non ha funzionato e utilizza queste esperienze per migliorare. Anche le cose che non sono andate bene sono fonte di apprendimento, hai qualcosa da imparare anche da quello.

Anche online ci vuole tempo.
La costruzione di una solida presenza digitale richiede tempo, impegno e pazienza. Mantenere una mentalità positiva e concentrarsi sul proprio percorso personale ti aiuta a superare il senso di scoraggiamento.

Riconosci i tuoi successi e sii gentile con te stesso: tutti commettono errori e hanno momenti difficili.
Sii gentile con te stesso.

Non è una gara e non affronti nessuno; ci sei tu e i tuoi desideri per la tua crescita professionale e personale.
Ascoltali.

 

Puoi trovare anche altri contenuti nella mia rubrica di Psicologia Digitale su Stateofmind.it e su Agenda Digitale.
Se questo articolo ti è piaciuto fammi sapere che ne pensi lasciando un commento o condividilo cliccando qui a destra!
Clicca qui per scaricare la guida su come promuoverti online in maniera etica e professionale!

Image credits Freepik.

Leave a Reply