Skip to main content

Che cos’è il tone of voice e come trovare il tuo

By 2 Febbraio 2024Marzo 10th, 2024Marketing per psicologi
Che c’è il tone of voice e come trovare il tuo

Quando si parla di comunicazione online non si parla solo di strumenti, piattaforme, contenuti. Certo, questi sono parte fondamentale, come potremmo comunicare se non attraverso un mezzo?
Ma c’è qualcos’altro. Il come.
Il tuo stile. Il tuo tone of voice.

Capire cos’è il tone of voice e come trovare il tuo è un aspetto strategico nella creazione del tuo digital personal brand.
Puoi usare i canali adatti al tuo pubblico ma senza una strategia di comunicazione coerente, armonica e affine a chi sei tu davvero, difficilmente riuscirai a sostenere la tua presenza online nel lungo termine.
Perché, prima di tutto, sarà finta e artefatta.
Sarà una gran fatica rincorrere ogni volta un’idea che ti sei fatto su come dovresti porti, invece di porti come sei.
Pesante. E pure noioso.
E se vuoi farlo, dovresti anche divertirti.

Che cos’è il tone of voice?

Il “tone of voice” (letteralmente: tono di voce) rappresenta il modo in cui comunichi.

Il tone of voice è il tuo modo di farlo: la tua personalità, il tuo atteggiamento, il tuo stile, è l’impronta che dai ad ogni tua comunicazione. In parte va adattato al canale che utilizzi, in parte rimane coerente. Ti rappresenta. Può essere amichevole, professionale, scherzoso, informale, serioso o come vuoi tu.
Emerge da molti elementi: come scrivi, i visual che adotti, il mood che trasmetti, l’atteggiamento con cui ti poni.

Diciamo che è un concetto tanto impalpabile quanto indispensabile.
E’ importante anche che sia consistent, cioè che sia coerente con se stesso e coerente nel tempo e sui diversi canali.
Diventa così un’identità riconoscibile.

Riconoscibile non vuole dire rigido: il tone of voce va adattato e reso flessibile a seconda di dove sei (blog, social network, email) e in base al pubblico che vuoi raggiungere.

Se, per esempio, sei una persona ironica, userai l’ironia sia quando sei sul palco ad un convegno sia al pub con gli amici.
Ecco. Il tone of voice è più o meno questa cosa qui: sei sempre tu, declinato in maniera leggermente diversa a seconda del contesto e dello scopo.
Adesso che abbiamo capito (spero!) che cos’è il tone of voice, perché non capiamo anche come trovare il tuo?

Come trovare il proprio stile e tone of voice?

Trovare il proprio tone of voice è un processo continuo che richiede consapevolezza di sé e pratica. Tanta pratica.
La pratica ti serve a testare, fare le prove, un po’ come quando provi un vestito, no? Quante sono volte in cui devi ritentare e ritornare in camerino per trovare la taglia giusta e quello che ti calza a pennello?
Tante. Ma puoi saperlo solo provando e riprovando.
E quindi, da dove cominciare?
Puoi provare a partire da qui:

Parti da te stesso: fermati e chiediti cosa ti appassiona, quali sono i tuoi valori, come vuoi essere percepito, cosa ti rende unico, quali sono i tuoi punti di forza. Non si può essere autentici se tu per primo non hai ben chiaro cosa è autentico in te e per te

Sii sincero: devi essere te stesso; solo così funziona. Sii autentico, non cercare di imitare qualcun altro, non ce n’è bisogno. La chiave è essere te stesso. E non fossilizzarti: nel tempo cambi e cambierà con te anche il tuo stile, l’importante è rimanere coerenti con se stessi: è questo che ti rende davvero sincero

Sperimenta: non aver paura di provare finché non senti che uno stile ti rispecchia, ti risuona. Sperimenta, prova, scopri cosa si adatta di più a come sei, testa diverse varianti. E questo vale per la scrittura, i visual, i canali

Rimani coerente: la coerenza aiuta a costruire un’identità riconoscibile. Anche se chiaramente può variare a seconda del canale di comunicazione o del contesto, rimane il fatto che deve riflettere la tua identità unica; la flessibilità è importante, ma deve ancora riflettere la tua autenticità

Pensa a chi vuoi parlare: a chi vuoi rivolgerti? Con chi vuoi connetterti? Chi vuoi che ti raggiunga? Se vuoi fare divulgazione allora sicuramente un tone of voice serioso e pomposo non ti aiuterà. Rimani fedele a te stesso venendo incontro a specificità del settore e delle persone a cui ti rivolgi. Pensa anche a loro, cerca di andare a fondo e comprendere il loro di vista, le loro aspettative, le loro esigenze

Prendi ispirazione: NO! Non è copiare! Copiare non ti porta da nessuna parte. Puoi però trarre spunti e ispirazione da altri che segui e che ammiri: cosa ti piace? Cosa no? Cosa apprezzi e perché? Guarda oltre però. Torniamo al punto uno: sii te stesso. Perciò, dai un’occhiata a cosa ti piace ma non metterti ad imitare (che poi è copiare); di nuovo, perdi solo tempo: non puoi farlo nel lungo termine e, dato che non ti rappresenta davvero, risulta sempre finto

Fissa degli obiettivi: ok, perché lo fai? Cosa vuoi comunicare? Perché? Dove vuoi arrivare? Quali sono i tuoi scopi e obiettivi?  Vuoi ispirare, informare, intrattenere? Allargare il tuo network di collaborazioni? Farti raggiungere da più pazienti? Uno o più, ma definiscili chiaro in mente

Capire in che modo vuoi porti e comunicare per qualcuno è immediato, non stanno nemmeno lì a rifletterci; per altri è un parto che richiede tanto tempo, impegno e consapevolezza.
Non sentirsi in ansia, non sentirti indietro: può emergere gradualmente.
Se dico “per prove ed errori” ti viene in mente qualcosa? O qualcuno semmai… Beh, se ce l’ha fatta Thorndike cento anni fa coi piccioni secondo me ce la fai anche tu, che dici?

Anche se non ti viene spontaneo, una volta maturato ti verrà naturale e ti sentirai a tuo agio.
Evolverà assieme a te, come persona e professionista, e insieme ai tuoi progetti.

L’importante è che rispecchi autenticamente chi sei.

Perché è importante trovare il proprio tone of voice?

Anche se come concetto è un po’ impalpabile, trovare il tuo stile ha degli effetti pratici.

Prima di tutto, un tone of voice ben definito ti aiuta a comunicare in modo chiaro e efficace, a trasmettere messaggi in modo coerente. Il tone of voice ha anche un “colore” emotivo e sarà anche quello a risuonare in chi ti segue.
Oltre a creare connessione emotiva, crea una certa conoscenza di te e di come sei che a sua volta genera un senso di credibilità e affidabilità. In un certo senso, si sa cosa aspettarsi da te e questo crea fiducia.

Poi semplifica il processo creativo: se ti rappresenta davvero ti verrà naturale.
Il tone of voice è un elemento unico e personale, che rispecchia la tua autenticità.

Il tuo tone of voice ti rende unico.

E se proprio non ci riesco?

Identifica i tuoi valori chiave.
Cosa è importante per te: il tone of voice dovrebbe riflettere la tua autenticità e allinearsi con questi valori.

Identifica il tuo Perché.
Pensaci bene. E sii onesto con te stesso. Cosa ti motiva? Davvero.

I valori sono la bussola che orienta la nostra direzione.

Sono quello che ci spinge a definire i nostri obiettivi e a perseguirli, a tenere duro quando siamo in crisi e a sbocciare nei momenti di entusiasmo.

I valori rappresentano le nostre aspirazioni, desideri e motivazioni, sono unici e personali.

Presi dalle mille cose che vediamo in giro, finiamo per dimenticarli e metterli da parte.
Quando invece è fondamentale riflettere sul perché stiamo facendo ciò che facciamo, riscoprendo le nostre motivazioni autentiche.

Chissà quanti modi e approcci ci sono su come capire cos’è il tone of voice e come trovare il tuo; ma alla fine della fiera, prima ancora del metodo o delle definizioni, vengono i valori: sono loro che costituiscono la vera spinta necessaria per affrontare le sfide e perseguire i nostri obiettivi.

Clicca qui per scaricare la guida gratuita su come promuoverti online in modo efficace e professionale!

____

Puoi trovare anche altri contenuti nella mia rubrica di Psicologia Digitale su Stateofmind.it e su Agenda Digitale.
Se questo articolo ti è piaciuto fammi sapere che ne pensi lasciando un commento o condividilo cliccando qui a destra!

Image credits Freepik.

Leave a Reply